copyright © all rights reserved 2016
IT / EN

l' Azienda

» L'azienda vitivinicola tenuta l'impostino

“Fin da piccola, durante il periodo estivo, presa per mano dall’uomo che ho amato di più nella mia vita: mio nonno Giovanni, ho imparato ad amare con grande entusiasmo la natura e la terra toscana, scovando insieme in questa meravigliosa e selvaggia natura, angoli di paradiso….. , E’ così che , dopo anni di grandi soddisfazioni come direttrice commerciale di alcune tra le più importanti aziende del design italiano, e grazie anche all’arrivo delle mie meravigliose gemelline, ho deciso di abbandonare la mia carriera, e di lanciarmi in una nuova sfida, realizzare il sogno della mia vita: da sempre l’idea, di portare il mio entusiasmo, la mia passione per la terra, per il buon vino e per il buon cibo, in questo luogo da anni dimenticato, riportandolo ai suoi antichi splendori di un tempo. Ci siamo rimboccati le maniche, e abbiamo trasformato in pochi anni, con duro lavoro, il vecchio pascolo centenario in un anfiteatro di vigneti, e riportato il casale ad essere vivo e ospitale con le sue le sue otto camere. La porcilaia trasformata poi in ristorante. La mia grande scommessa, Imprigionare in ogni bottiglia la forza e la potenza e i profumi di questa terra così unica e vocata alla produzione di grandi rossi,”.

    Patrizia
    CHIARI

» PROFILO

Fin dal Medioevo, sulle strade che dalla Maremma portavano verso l’interno della Toscana, gli Imposti rappresentavano per i viandanti e i commercianti luoghi di sosta e ristoro, per il cambio delle cavalcature o per concedersi un pasto caldo e un bicchiere di vino. Uno di questi luoghi era particolarmente importante, per la sua posizione a mezza via tra Siena e Grosseto, tanto che a fianco del tradizionale Imposto, ne sorse un altro, chiamato Impostino. Nei secoli le esigenze sono mutate, e la vecchia locanda, caduta in disuso, si trasformò in pascolo, pur mantenendo il suo antico nome, e rimase tale fino all’arrivo degli attuali proprietari, i quali, rapiti dall’incanto di questo luogo, decisero di riportarlo agli antichi fasti.

L' Azienda
    Vitivinicola

» PROFILO

Nel nome, TENUTA L’IMPOSTINO, quindi la volontà di mantenere la storia e il ritorno, così come nel marchio, in cui una semplice scritta si accompagna ad un riferimento storico: la “Corona Muraria”, mutuata dallo stemma del nostro Comune, Civitella Paganico, e che ne ricorda l’origine di villaggio fortificato.

Nasce così Tenuta L’Impostino, posta sulla sommità di un anfiteatro naturale esposto a sud ovest, all’altezza di 380 metri, la tenuta si estende per 52 ettari: 20 ettari di dolci declivi vitati , circondati da 30 ettari di suggestivo bosco di lecci e sughere, e da 2 ettari di ulivi. La cantina , moderna struttura di 2000 mq.
Con la tradizionale forma ad ali protese che abbraccia i poggi vitati, domina la collina e affianca due antichi Casali, oggi trasformati in attività ricettiva, a disposizione degli ospiti e degli estimatori dei nostri vini.